A cosa serve e come posso usare LinkedIN efficacemente nella mia azienda? Questa è una domanda che mi sento fare molto spesso, quando parlo di social network.

linkedin-blunders1LinkedIn è un social network utilizzato per la creazione e lo sviluppo di contatti professionali, un po’ come un curriculum vitae online che permette di mantenere i rapporti con le persone che abbiano conosciuto durante le nostre esperienze lavorative. Permette inoltre di poter entrare in contatto con nuove persone, interessanti per noi dal punto di vista professionale, attraverso contatti in comune.

LinkedIN ha per certo la particolarità di essere stato il primo vero e proprio social lanciato ufficialmente nel maggio 2003, dopo i primi esperimenti con Friendster e MySpace, grazie al lavoro di Reid Hoffman ed alcuni membri di Paypal e Socialnet.com (Facebook sarà lanciato nel febbraio 2004, ma avrà successo in Italia solo con la fine del 2007). Attualmente LinkedIN è in Italia il quarto social più utilizzato, dopo Facebook, Google+ e Twitter (fonte: wearesocial, genn. 2014) con circa 6 milioni di utenti.

linkedin wearesocial 2014

Gli usi che si possono fare di LinkedIN sono principalmente due: dal punto di vista personale permette di mettere in luce le proprie capacità professionali con l’obiettivo di trovare occupazione, dal punto di vista aziendale invece permette la creazione di una rete di contatti utili (partner, fornitori, dipendenti) e un forte lavoro sulla brand reputation.

Ma cosa può fare di utile un’azienda con LinkedIN? Senz’altro la prima cosa da fare è invitare i propri dipendenti a iscriversi, inserendo la posizione lavorativa che stanno ricoprendo in azienda. Questo è importante per i vari significati che un’azione del genere implica: innazitutto si tratta di un’azienda orgogliosa e sicura del proprio staff, che trae lustro dalla specializzazione delle risorse umane che la compongono. Secondariamente, trasparenza e apertura verso l’instaurazione di collaborazioni e nuovi contatti. Terzo: grande esposizione e indicizzazione, quindi aumento dell’immagine e della riconosciiblità del brand.

microsoft pagine vetrina linkedinUn’azienda in LinkedIN può inoltre aprire una pagina aziendale, un’opportunità, attraverso la pubblicazione di post specifici, per far conoscere la storia dell’azienda, evidenziare i prodotti e servizi, interagire con i follower, condividere opportunità di carriera, favorire il passaparola. Interessante l’innovazione apportata dalla società a metà aprile, quando è stata comunicata la rimozione della scheda Prodotti/Servizi dalle pagine aziendali. Sono infatti nate le Pagine Vetrina, strutturate appositamente, come dice la parola stessa, per mettere in mostra i proprio prodotti e servizi. Per aprire una pagina vetrina è necessario avere una pagina aziendale a cui agganciarla e ogni pagina aziendale può avere fino a 10 pagine vetrina. La logica di queste pagine è senz’altro molto marketing oriented, perché è possibile postare contenuti specifici e articoli dedicati ai prodotti. Dato che gli utenti di LinkedIN posso seguire alcune o tutte le pagine vetrina, ne deriva che il pubblico dei lettori sarà altamente segmentato sulla base degli interessi e ogni categoria di prodotto avrà un suo target di pubblico specifico a cui fare riferimento.

linkedin pagine vetrina

Alcuni primi esempi di utilizo efficace delle pagine vetrina sono forniti da Microsoft e dallo stesso LinkedIN.

Infine, un’altra risorsa interessante per le aziende su LinkedIN sono i Gruppi. Ai gruppi ci si iscrive singolarmente, come utente e non come azienda (stessa cosa se si vuole aprire un gruppo proprio) e una volta iscritti è possibile partecipare attivamente a discussioni o avviare un dibattito su una tematica particolarmente rilevante per l’azienda. I gruppi sono quindi un’occasione ideale per acquisire conoscenza, trovare spunti di confronto, ma anche mettere in luce plus della propria azienda, con conseguenti benefici non solo in termini di immagine, ma anche commerciali e strategici.

Potrebbe interessarti anche: