Simone Bianchini YouStringherSimone Bianchini è Direttore Generale dell’Hotel Patriarca di San Vito al Tagliamento (Pordenone), consigliere del Consorzio Pordenone Turismo, Delegato FVG e Puglia dell’Unione Italiana Ristoratori e parteciperà come relatore del progetto #YouStringher sia all’evento del 6 maggio, sia alla giornata di formazione per operatori della ristorazione e della ricettività previsto per il 9 maggio.

Mancano pochi giorni ai due eventi di formazione e gli abbiamo fatto un paio di domande:

I social network sono stati una rivoluzione profonda nel mondo dei rapporti personali e commerciali. La presenza seria, al loro interno, è diventata una scelta obbligata. Che cosa vi ha spinto ad utilizzarli e come avete individuato le specificità, in ognuno dei canali scelti?
I social network sono stati e sono una rivoluzione tecnologica significativa ed hanno letteralmente cambiato le nostre vite, anche senza che ce ne accorgessimo. Siamo sempre attaccati a uno smartphone, a un tablet o a un computer. Ci piace condividere un post su Facebook, fare un tweet a voce invece di parlare direttamente, postiamo una foto su Instagram. Esigenza sempre più impellente di condividere con la propria cerchia di amicizie e di contatti un proprio status. Per le aziende risulta fondamentale esserci, ma devono predisporre un progetto chiaro e lungimirante sulla loro presenza, se vogliono ottenere risultati positivi. Devono capire che cosa vogliono ottenere, quali sono le risorse economiche e fisiche che vogliono investire e i risultati vanno monitorati. Infine, le aziende si devono ricordare che la presenza diretta sui social non dev’essere pensata per un ritorno immediato dell’investimento bensì per un accrescimento della propria reputazione, del proprio brand.

Che cosa significa per te essere relatore durante la giornata di formazione “Il Web per la ristorazione e ricettività”?
Essere relatori è un onore, una splendida opportunità di confronto e di stimolo. Il mondo web è in continua evoluzione e ci sono strumenti ed opportunità che possono aiutare le imprese a lavorare meglio e a recepire più rapidamente le necessità dell’utente. Daremo delle “pillole” e dei piccoli consigli per rendere “più amico” il web.

Clicca qui per saperne di più su #YouStringher.

Potrebbe interessarti anche: